3 Punti fondamentali per un e-commerce vincente

aumento tasso di conversione
Aumentare le conversioni: pulsanti e testo
2 Maggio 2022

Il mondo degli e-commerce ha subito 2 variazioni importanti negli ultimi anni: da una parte le abitudini dei consumatori sono cambiate radicalmente e, ad oggi, sono molto più propensi ad acquistare online (i tempi dello scetticismo sono ormai lontani); d’altra parte c’è il rovescio della medaglia: la concorrenza è aumentata esponenzialmente e riuscire a nuotare in un mare pieno di squali non è sempre semplice.

Per partire con il piede giusto però, ecco 3 semplici ma efficaci consigli che ti aiuteranno ad ottenere risultati.

One Page Checkout

La one page checkout è una caratteristica fondamentale di qualsiasi e-commerce di successo. Permette ai clienti di completare il processo di acquisto in modo rapido e semplice, senza distrazioni o interruzioni.
Questa si concentra esclusivamente sulla vendita, eliminando ogni elemento che potrebbe distrarre il cliente dall’obiettivo finale, ovvero completare l’acquisto. Ciò include la rimozione di menù di navigazione, banner pubblicitari e altri elementi non essenziali alla transazione. Inoltre, la one page checkout presenta solo le informazioni necessarie per completare l’acquisto, come il form di pagamento e l’indirizzo di spedizione. La parola d’ordine è una sola: smaltire il più possibile il processo di compilazione dati da parte dell’utente, chiedendo soltanto quelli che sono strettamente necessari alla fatturazione e spedizione.
In questo modo l’utilizzo di una one page checkout ha numerosi vantaggi per entrambe le parti coinvolte nella transazione.
Da un lato, per i clienti, questo significa un processo di acquisto più veloce e meno frustrante. Dall’altro lato, per i commercianti, significa un potenziale aumento delle conversioni e delle vendite, grazie alla riduzione dei tassi di abbandono del carrello, poiché i clienti sono meno propensi a lasciare il sito durante il processo di acquisto (mai far abbandonare la pagina di checkout al cliente, per nessun motivo!).

Riprova sociale

Come accennato ad inizio articolo, lo scetticismo cronico di 5/6 anni fa è ormai un flebile ricordo ma questo non vuol dire che le persone acquistino ad occhi chiusi sul tuo e-commerce.
La riprova sociale è un fenomeno psicologico che si verifica quando le persone si sentono più propense a compiere un’azione perché vedono che altre persone hanno già fatto la stessa cosa.
In un e-commerce, gli elementi di riprova sociale possono avere un impatto significativo sulle conversioni e sulle vendite.
Gli elementi di riprova sociale più comuni includono recensioni dei clienti, valutazioni dei prodotti, conteggi dei “mi piace” sui social media e badge di certificazione. Questi elementi forniscono una prova tangibile che altre persone hanno acquistato e apprezzato i prodotti offerti dal sito e questo può aumentare la fiducia del cliente nell’acquisto.
Le recensioni dei clienti, in particolare, sono un potente strumento di riprova sociale. Esse forniscono un feedback diretto da parte di altri clienti che hanno già acquistato e utilizzato i prodotti, fornendo informazioni preziose sulla qualità e sulle caratteristiche dei prodotti. Tutto ciò è importante per un semplice fatto: quando si acquista online non si ha la possibilità di “toccare con mano” il prodotto, quindi più informazioni si hanno su di esso più si riesce a “focalizzarlo”.

Spedizione Gratuita

La spedizione gratuita è un fattore cruciale per il successo di qualsiasi e-commerce. Offrire la spedizione gratuita può aumentare le conversioni, le vendite e la soddisfazione del cliente.
Molte ricerche hanno evidenziato come gli utenti finali percepiscano la spedizione gratuita meglio di un prezzo del prodotto sensibilmente più basso; in pratica i clienti si sentono come se stessero ottenendo un’offerta speciale o uno sconto.
Tuttavia, offrire la spedizione gratuita può anche presentare una sfida per i commercianti, per questo motivo è fondamentale calcolare bene i margini sui prodotti/servizi che si offrono, tenendo presente che tutti i costi spedizione sono a carico nostro (non solo la spedizione in sé, ma anche i costi per i materiali di imballaggio ed i cartoni per la spedizione).

 

Spero di esserti stato di aiuto.
Continua a seguire il nostro blog per altri consigli!

 

Roberto Gianpiero Protano
Roberto Gianpiero Protano
Seo Copywriter, esperto di marketing ed ottimizzazione e-commerce. Dal 2013 studia il mondo del commercio online, in particolar modo l'ottimizzazione della User Experience.