Festività e campagne su Facebook: questione di costi

Come ogni anno, sotto le feste Natalizie (e non solo) i costi delle campagne su Facebook aumentano considerevolmente: perché? Conviene comunque sponsorizzare?

Facebook e festivitaAria di festa, shopping, umore tendenzialmente più alto… è arrivato il periodo pre-natalizio, e con lui sono arrivati gli aumenti dei costi per le campagne pubblicitarie su Facebook!

Questo accade perché, ovviamente, ingolositi dal periodo dell’anno, molti più professionisti (e non) decidono di avviare campagne pubblicitarie, per vendere i propri prodotti da mettere sotto l’albero!

 

Cosa comporta tutto ciò?

La pubblicità su Facebook funziona tramite un sistema basato sulle aste, quando c’è un’affluenza consistente ovviamente i prezzi per aggiudicarsi uno spazio sulla piattaforma aumentano: è una reazione a catena (gli spazi pubblicitari non sono infiniti, non possono esserlo ovviamente, per questo aggiudicarsene uno in questi periodi risulta più costoso).

Come comportarsi? Sponsorizzo o non sponsorizzo? Questo è il dilemma!

Per molti questa situazione si trasforma in un vero e proprio dilemma: meglio continuare a sponsorizzare/iniziare a farlo (visto il periodo proficuo per gli affari) o lasciar perdere, visti i costi raddoppiati o triplicati rispetto agli altri periodi dell’anno?

In realtà non c’è una risposta valida per tutti, bisogna valutare attentamente 2 situazioni:

  • come agisce la concorrenza
  • provare a calcolare il rapporto tra valore acquisizione cliente e spesa per la sponsorizzazione

La concorrenza

Uno degli aspetti che proprio non possiamo ignorare è quello riguardante le azioni della concorrenza.

E’ una variabile fuori dal nostro controllo diretto: i competitors decidono indipendentemente come agire e possono in qualche modo condizionare le nostre scelte.

In questo caso si potrebbe verificare questa eventualità: se tutti i competitors fanno pubblicità su Facebook, anche in questo preciso periodo dell’anno, non possiamo totalmente esimerci nel “contrastarli”, anche solo per un discorso di visibilità del brand; insomma, non possiamo certo sparire del tutto, a favore dei nostri concorrenti! Il giusto compromesso, in questi casi, potrebbe essere quello di sponsorizzare, ma con un investimento minore rispetto a quello che abitualmente mettiamo a disposizione per le nostre campagne.

Il valore del ROI

L’altro importantissimo aspetto da considerare con attenzione è il ROI (return on investment) nel tempo, nello specifico bisogna capire se i clienti che acquisiremo in questo periodo dell’anno potranno poi tornare ad acquistare da noi (da qui si calcola poi il valore del cliente nel tempo).

Facciamo un esempio pratico:

nel caso avessimo un e-commerce incentrato sulla fotografia, potremmo sponsorizzare un prodotto in particolare, come la Polaroid Snap. Perché questo prodotto specifico? Per un semplice motivo:

è una fotocamera con stampa istantanea (si scatta la foto e la si stampa istantaneamente direttamente dalla Polaroid Snap) ed ha bisogno della sua carta fotografica per la stampa, quindi di un prodotto che va riacquistato più volte nel corso dell’anno! Ecco, in questo caso avremo la possibilità (anche grazie al re-marketing) di avere un cliente dal potenziale valore nel tempo significativo (50 “fogli” costano più di 30,00 euro, se in 1 anno il nostro cliente scatta 150 fotografie e riacquista da noi, oltre al costo iniziale della Macchina digitale istantanea spenderà altri 90,00 e più euro, tutti introiti che possiamo aggiudicarci noi, se riusciamo a fidelizzare).

In conclusione

I costi pubblicitari su Facebook durante il periodo Natalizio e, in generale, durante tutte le feste ed eventi commerciali (vedi Black Friday) hanno un costo piuttosto elevato, ma non per questo dobbiamo necessariamente lasciar perdere la promozione. Bisogna valutare caso per caso, magari effettuare i sempre utilissimi A/B test, per capire se con i giusti accorgimenti si può raggiungere un compromesso accettabile.

Non c’è una risposta univoca: dipende tutto da quanto può valere per noi una nuova acquisizione cliente, in che settore ci troviamo e da come si comporta la concorrenza; certo, il periodo è certamente favorevole per vendere, le persone sono “calde”, pronte a spendere per regali di ogni genere… ma quanto ci costa arrivare a loro?

Solo attenti studi di settore possono fare luce… e tu? Hai valutato la tua situazione di business?

Se hai un E-commerce che non vende come vorresti, richiedi una consulenza gratuita: ti aiuteremo a migliorare il tuo business e ad entrare nelle menti dei tuoi clienti!

Carmine Grassio
Carmine Grassio
Fondatore di latinet.it e co-fondatore di SOS Conversioni, dal 2001 aiuta eCommerce ad acquisire e fidelizzare nuovi clienti online attraverso strategie mirate di web marketing.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi