E-commerce sicuro: come farlo percepire all’utente

e-commerce 2017
5 anticipazioni del mondo e-commerce per il 2017
29 Dicembre 2016
9 consigli sull'ecommerce
9 consigli per vendere di più con il tuo e-commerce
16 Gennaio 2017
e-commerce sicuro

Acquisti online in crescita ma spesso stoppati dalla paura di essere truffati: la percezione di un E-commerce sicuro è fondamentale.

Fortunatamente, nonostante gli altri Paesi Europei siano nettamente in vantaggio, l’Italia si muove sempre di più verso gli acquisti online.

Tante persone però non effettuano acquisti sul web a causa del timore di incorrere in truffe o furti di dati sensibili (come quelli della carta di credito).

In alcuni casi, addirittura l’utente si ferma in step precisi dell’acquisto.

Ci sono 2 tipologie di utenti “che fuggono” dall’e-commerce di turno:

quelli che effettuano un “rimbalzo” diretto, ovvero entrano da una pagina ed escono dalla stessa, e quelli che invece interagiscono, magari riempono anche il carrello ma poi, in determinate circostanze, lasciano il sito senza completare l’acquisto.

Ovviamente molti abbandonano il sito con o senza interagire perché fondamentalmente non interessati realmente a procedere all’acquisto: noi ci concentreremo invece su quell’utenza che vorrebbe acquistare ma, per un motivo o per un altro, decide di non farlo (almeno non sul nostro sito).

Analizziamo i 2 casi distintamente.

E-commerce sicuro: rimbalzo diretto

Quando un potenziale cliente abbandona il nostro sito senza interagire?

Prendendo come riferimento un sito ben ottimizzato e veloce, quindi senza lacune “tecniche”, la risposta potrebbe essere nella trasparenza dei dati, societari o di contatto, oppure la mancanza di riprova sociale.

Un errore tanto banale quanto diffuso è quello di non inserire informazioni nel footer:

un passaggio fondamentale per rassicurare il nostro potenziale cliente!

Ecco un esempio delle informazioni da dare immediatamente al nostro potenziale cliente, direttamente dalla home dell’E-commerce Pianeta Outlet:

Come puoi notare ci sono tutte le informazioni necessarie a rassicurare l’utente:

orari, recapiti, sede, nome societario e partita iva, senza sottovalutare la riprova sociale verificabile da Facebook e i comparatori presenti sotto “dicono di noi”.

Come tutti sanno i comparatori prima di accettare un e-commerce fa accertamenti societari sul venditore

Questi sono gli elementi necessari a trattenere sul sito l’utente dubbioso, restio e convinto che “su internet ci sono le truffe”.

E-commerce sicuro: acquisti non completati

Oltre al mordi e fuggi c’è anche questa categoria: gli utenti che interagiscono con il sito, mettono nel carrello i prodotti e poi non acquistano.

Facendo riferimento sempre alle persone titubanti verso gli acquisti online, possiamo affermare che gli abbandoni si verificano in 2 step precisi:

al momento della scelta della tipologia di pagamento e della modalità di spedizione.

Come arginare le uscite?

Per quanto riguarda i pagamenti è importante fornire al cliente più di una scelta e non far mancare mai l’opzione di pagamento con carte ricaricabili.

Anche servizi di pagamenti come Paypal sono ben visti, anche perché fino a 1000 euro c’è un rimborso da parte di Paypal nei confronti dell’utente:

il pensiero comune è che la classica carta di credito non sia del tutto sicura.

E’ inoltre graditissimo il pagamento alla consegna, anche se l’utente non lo utilizzerà, verrà percepito come un grande elemento di credibilità e affidabilità.

Sulla questione spedizioni il discorso è molto semplice:

affidarsi sempre ai corrieri più “famosi”, magari anche più di uno e lasciare all’utente libero arbitrio su chi scegliere.

Elementi di credibilità: acquisti sicuri

Inserire loghi come quelli delle feedback company è sicuramente un ottimo strumento per ridurre la diffidenza. Le compagnie di recensioni verificate sono esterne ai feedback che un propietario di un sito potrebbe pubblicarsi da solo.
elementi di credibilita

Questi sono tutti piccoli accorgimenti che noi del settore, e-commerce e non, possiamo sottovalutare, perché ci sembra veramente banali; in realtà l’utente medio è molto più attento e diffidente:

non diamo mai nulla per scontato… il nostro business ne risentirà positivamente!

Vuoi conoscere altro sul mondo dell’e-commerce?

Scarica il nostro report gratuito, lo trovi qui sulla destra!

Carmine Grassio
Carmine Grassio
Fondatore di latinet.it e co-fondatore di SOS Conversioni, dal 2001 aiuta eCommerce ad acquisire e fidelizzare nuovi clienti online attraverso strategie mirate di web marketing.

Questo sito web utilizza i cookies per fornirti  la migliore esperienza di navigazione possibile. Acconsenti all'utilizzo dei Cookies cliccando sul pulsante o scrollando la pagina.