Financial Times: Pianeta Outlet tra le migliori aziende in Europa

Una case history di casa: uno dei nostri clienti è tra le 1000 aziende più in crescita d’Europa (classifica stilata dall’autorevole Financial Times)

caso studio pianetaoutletCon orgoglio, vogliamo informarvi che uno dei nostri clienti, ovvero pianetaoutlet.it (Elle Moda srl), è entrato nella speciale classifica redatta dal Fianancial Times, come una delle aziende con la maggiore crescita in Europa (posizione 201 su 1000 aziende selezionate).

Quella di Pianeta Outlet è stata un’ascesa fatta di ottimizzazioni e strategie di marketing curate nei minimi dettagli, insieme alle innate capacità imprenditoriali di Nico Borrelli (Founder di Pianeta Outlet),  siamo riusciti a portare il sito ad oltre 230 transazioni giornaliere!

Il lavoro è stato svolto prima di tutto utilizzando strumenti di acquisizione traffico come Adwords, Facebook, Marketplace ecc, poi una volta cresciuti ed acquisiti i primi clienti, si è passati a migliorare  la user experience del sito (a proposito di User Experience, qui trovi il nostro articolo sull’argomento).

Scopriamone di più in dettaglio.

Gli inizi con Pianetaoutlet.it

Quella con pianetaoutlet.it è una collaborazione lunga e duratura.

E’ un progetto pensato e realizzato nel lontano 2013:

è stato costruito tutto da 0, compreso il sito internet e tutto il lavoro di branding e posizionamento sul web.

Ecco un’immagine del sito nel lontano 2013.

pianeta old

Era un’altra era tecnologica, il mobile non si era ancora prepotentemente affermato e i canoni di navigazione erano diversi rispetto a quelli attuali.

Oggi, negli e-commerce, vince il minimal, il “pulito”:

poche distrazioni, pagine fluide che si caricano in un paio di secondi, sito completamente responsive (che si adatta a qualsiasi dispositivo, sia questo un pc, un tablet o uno smartphone) e https obbligatorio (in realtà noi lo avevamo già installato dalla nascita del sito).

Questa è la home di pianetaoutlet attuale:

pianeta new

Le migliorie che hanno fatto la differenza

Il menù nel corso degli anni è stato rivisitato, garantendo una maggiore pulizia visiva (quindi più immediatezza e semplicità d’uso), maggior precisione delle categorie (niente sorprese: i prodotti sono inseriti nel loro giusto contesto, evitando l’effetto “boomerang” all’utente NB l’effetto “boomerang” lo si ha quando si cerca un prodotto specifico ma non lo si riesce a trovare, dando inizia alla ricerca tra una categoria ed un’altra).

A proposito di ricerca: anche la ricerca interna è stata migliorata con il tempo. Ora l’utente può cercare comodamente il prodotto desiderato nell’apposita barra, che, una volta inserito parte del testo, restituisce suggerimenti di ricerca precisi.

ricerca su pianetaoutlet

Come si nota dalla precedente immagine, sono stati implementati dei fattori di ricerca per restringere i risultati da mostrare all’utente:

si può filtrare per marca, numero (scarpe) o colore.

Sono elementi fondamentali per agevolare la navigazione dell’utente e migliorane quindi l’esperienza d’acquisto:

lo shopping online deve essere qualcosa di semplice e piacevole, e, con questi accorgimenti, si ha certamente una buona base di partenza.

2 Ottimizzazioni/implementazioni che hanno generato grandi risultati

Tra i numerosissimi a/b test effettuati praticamente sulla totalità della struttura del sito, ce ne sono 2 che hanno fatto registrare miglioramenti sopra le media:

  • l’implementazione di una live chat
  • la creazione di una nuova interfaccia per il completamento dell’ordine (pagina di vendita finale)

Partiamo dal primo punto.

chat pianeta outletLa comunicazione con il cliente è importantissima: dovrebbe essere sempre tra le priorità di uno store online.

Pianetaoutlet ha una pagina Facebook, ha un contatto mail e telefonico, ma perché con la live chat si ha avuto un incremento delle conversioni a parità di traffico?

La risposta è “immediatezza”.

Con tutti i metodi di contatto elencati bisogna in qualche modo abbandonare il sito:

con Facebook bisogna recarsi sulla pagina del social network, con la mail bisogna aprire un client, mentre per la comunicazione via telefono lo scoglio da superare è forse il più arduo, abbiamo infatti sia la necessità di effettuare la chiamata, sia la necessità di abbattere un po’ la barriera della timidezza (molte persone non amano rapportarsi in modo così diretto).

Con una chat istantanea implementata direttamente sul sito diventa tutto più semplice:

l’utente non abbandona il sito (cosa molto importante, perché il focus sull’acquisto rimane alto), in più ha accesso ad una comunicazione poco invasiva (scrivere su una chat è molto meno “impegnativo” rispetto ad una chiamata telefonica) e immediata.

Passiamo al secondo punto: il check-out dell’ordine.

Spesso assistiamo a check-out “diluiti” in 2 o addirittura 3 step:

niente di più sbagliato.

Utilizzando la formula del “one step check-out” (1 singolo step, quindi una singola pagina dove inserire tutte le informazioni utili), il tasso di conversione è aumentato vertiginosamente.

Anche in questo caso i buoni risultati di questa strategia sono da attribuire all’immediatezza (nessun caricamento di ulteriori pagine).

Altro aspetto da non sottovalutare nel check-out, è la totale assenza di elementi di contorno (vedi immagine qui sotto).

checkout pianeta

Qualsiasi elemento che possa distogliere l’attenzione dell’utente dal suo acquisto viene eliminato:

il focus è solo quello di far completare l’ordine al cliente!

La parola a Nico Borrelli, founder di Pianetaoutlet.it

Nico BorrelliCon Carmine Grassio ci conosciamo da ormai tantissimi anni e l’avventura online con pianetaoutlet è iniziata insieme:

fin da subito ho iniziato questa proficua collaborazione, che si è dimostrata essere una mossa vincente!

Con Elle Moda SRL (pianetaoutlet ) siamo entrati nella top 1000 delle aziende più in crescita in Europa secondo il Financial Times, e, non contenti del rientrare “solamente” nella classifica, abbiamo anche occupato una posizione notevole: la 201.

Un risultato straordinario, merito di tutto lo Staff di pianetaoutlet e di quello di SOSConversioni, che, insieme, hanno saputo adottare le giuste strategie di marketing e di lavoro.

Continueremo a lavorare insieme e a raggiungere nuovi straordinari risultati, con l’entusiasmo e la passione di sempre!

In conclusione

Siamo davvero felici del riconoscimento ottenuto con questa collaborazione di vecchia data:

per noi, ripetiamo, è motivo di grande orgoglio, e siamo molto soddisfatti del nostro duro lavoro!

L’ottimizzazione comunque non si ferma:

si va avanti verso nuovi orizzonti, nuovi obbiettivi, con la consapevolezza che quando si lavora con i giusti metodi (ed i giusti strumenti), non ci sono limiti da porsi!

Se anche tu vuoi infrangere ogni limite e cercare insieme a noi una strategia di business efficace per il tuo e-commerce, richiedi una consulenza gratuita!
Carmine Grassio
Carmine Grassio
Fondatore di latinet.it e co-fondatore di SOS Conversioni, dal 2001 aiuta eCommerce ad acquisire e fidelizzare nuovi clienti online attraverso strategie mirate di web marketing.

Questo sito web utilizza i cookies per fornirti  la migliore esperienza di navigazione possibile. Acconsenti all'utilizzo dei Cookies cliccando sul pulsante o scrollando la pagina.